martedì 2 ottobre 2007

Pollo alla belga?




Le contaminazioni in cucina sono davvero una gran cosa.


Sabato scorso, navigando tra i vari blog di cucina, ho letto la ricetta del manzo alla birra del Cavoletto ;mi è venuta subito voglia di provarla, ma mi mancava la materia prima... il manzo!


Poi mi sono ricordata del "buon pollo del contadino" che avevo in casa... quindi perchè no?


Ne è venuto fuori un piatto buonissimo, sicuramente non leggero, da accompagnare con un contorno di verdura E BASTA per non sentirsi eccessivamente in colpa.


La ricetta è stata leggermente modificata in base alla disponibilità della mia dispensa... confesso inoltre d'aver notevolmente diminuito la quantità di cipolle... altrimenti avrei rischiato il linciaggio a casa.

un pollo di 1 kg e mezzo (il migliore possibile mi raccomando)

3 cipolle

2 fette di pancetta spessa mezzo cm

birra

3 fette di pane raffermo

3 cucchiai di senape

2 cucchiaini di zucchero di canna

2 cucchiai d'aceto di vino

50 gr. di burro

In un tegame abbastanza grande scaldare 3 cucchiai d'olio d'oliva e far dorare i pezzi di pollo. Riporre man mano i pezzi un un piatto. Nello stesso fondo di cottura far appassire le cipolle unendo il burro. Quando saranno appassire aggiungere lo zucchero di canna e far caramellare mescolando continuamente;aggiungere l'aceto e far evaporare. In un padellino antiaderente far dorare la pancetta tagliata a pezzetti senza l'aggiunta di grassi. A questo punto sistemare sopra le cipolle i pezzi di pollo, la pancetta ed il pane raffermo spalmato di senape. Coprire con la birra e cuocere a fuoco dolce per circa 1ora ... ma anche di più se si tratta di un bel pollo ruspante!


3 commenti:

serena ha detto...

complimenti per il blog, è molto carino e le ricette sono davvero interessanti, ne sperimenterò qualcuna quanto prima.
sono fiorentina per cui seguirò con attenzione anche le recensioni di ristoranti e luoghi del gusto. intanto devo proprio andare a dare un'occhiata alla pasticceria Giorgio che è lontanissima per me ma ormai ne ho sentito parlare bene troppe volte...
ciao a presto

marcella candido cianchetti ha detto...

provero questa versione io faccio diversamente, il tuo però è più sapido ciao

nishanga ha detto...

hallo,
complimenti et auguri..stamattina mi hai catturata! grazie prima di tutto..atmosfera siüppar! Ho grande interesse per questa forte presenza siciliana nella blogosphera e poi tu stai pure in florence; bel connubio in cucina.
Poi,vedendo i post affievoliti nel tempo -ti ho detto che mi hai sequestrata-,
prima mi sono detta: le e'passata la voglia, peccato.
Poi ho letto..AUGURI.
tornero' anche solo x news.
Ti..preferisco!
nishanga, pugliese im berlin
ah,dimenticavo
:-)) il mio maccha lo compro sottocasa a ..4 eu. -vuol dire che se po'-
:-( sorry..la splendida torta-icon con la surgelata..no.
non si tratta di integralismi, no e basta!