lunedì 7 gennaio 2008

La ribollita



Due gli ingredienti fondamentali di questo classico della cucina fiorentina: cavolo nero e pane toscano raffermo. Il pane poi è proprio fondamentale perchè può trasformare la vostra zuppa... in colla.
La ribollita è must in tutte le trattorie fiorentine, ogni famiglia ha la sua ricetta e le sue varianti, dipende molto dai gusti. E' un piatto antico, nato nelle campagne, dove il venerdì si preparava una zuppa con cavolo nero, fagioli, patate... quella che poi avanzata veniva ri-bollita appunto e servita il giorno dopo.
Potete prepararne anche in abbondanza come faccio io di solito e congelarla in porzioni... trovarla pronta da scaldare per cena quando fa freddo è veramente una gran cosa!

Ingredienti per 6 persone
400 gr. di fagioli cannellini secchi (oppure 1 Kg secchi)
un cavolo nero
mezza verza
3 mazzetti di bietola
3 pomodori maturi
2 gambi di sedano
2 carote
1 cipolla
1 porro
2 spicchi d'aglio
un rametto di timo
pane raffermo
olio d'oliva
sale & pepe

Cuocere i fagioli conservando l'acqua di cottura; frullare circa tre quarti di fagioli ed unire la purea ottenuta al resto.
In un tegame (possibilmente di coccio) piuttosto grande, scaldare circa 8 cucchiai d'olio e rosolare la cipolla tritata ed lo spicchio d'aglio. Aggiungere poi il sedano, le carote e il porro tagliati a fettine.
Fare insaporire un pò ed aggiungere i pomodori sbucciati a pezzetti, la bietola, il cavolo nero, la verza tagliati, il timo, sale e pepe.
Versate tutto il liquido dei fagioli nella pentola con le verdure e cuocere lentamente per circa un'ora. Se necessario aggiungere acqua tiepida durante la cottura.
A pochi minuti dalla fine aggiungere i fagioli interi.
Mettere sul fondo di una zuppiera il pane raffermo tagliato a fette e coprire con la zuppa. Proseguire fino ad esaurire gli ingredienti.
Servire con olio crudo.
E' ancora più buona il giorno dopo.

2 commenti:

JAJO ha detto...

Mamma mia che bella ribollita: un piatto tipico per una siciliana !!! hehehehe
Pensa che l'ultima volta l'ho mangiata a Siena quest'estate e c'erano 37 gradi di temperatura: un atto da eroe !!!!! hahahahaha
Buon anno, vedo che hai cominciato proprio bene !!! :-D

Mariluna ha detto...

Ho mangiato laribollita molti anni fà, a Torino, fatta da una carissima Signora Fiorentina, che mi aveva ospitato per qualche giorno. Ricordo era buonissima e da allora...se riesco a mettere insieme tutti questi ingredienti la provo.Baci