mercoledì 14 febbraio 2007

Millefoglie con crema chantilly pralinata


Questa foto l'avete già vista molte volte e questo mi è sembrato il giorno adatto per svelare la ricetta. Per tutti gli innamorati che vogliono faticare un pò in cucina per offrire al proprio amore un dolce golosissimo... e perchè no anche per tutti quelli che innamorati non sono, ma vogliono ugualmente premiarsi... insomma buon san valentino a tutti!

gr. 300 pasta sfoglia surgelata
4 tuorli
100 gr. di zucchero
40 gr. di farina 00
4 dl di latte intero
un baccello di vaniglia
5 gr. di gelatina in fogli
sale
1,5 dl di panna montata
2 cucchiai di pralinato
zucchero a velo

Preparare la crema: ammollare la gelatina in acqua fredda. Portare a bollore il latte con il baccello di vaniglia. Montare i tuorli con 100 gr. di zucchero, unire poi la farina setacciata ed un pizzico di sale. Versare il latte a filo sulle uova. Mescolare bene, rimettere tutto su fuoco basso e cuocere per circa 10 minuti mescolando continuamente. Aggiungere infine la gelatina strizzata e lasciare sciogliere mescolando bene.
Quando la crema sara completamente fredda aggiungere la panna montata mescolando dal basso verso l'alto ed infine il pralinato. Riporre la crema in frigo .
Stendere la pasta sfoglia molto, molto sottile ottendo 3 strati della stessa misura. Bucherellare la pasta con una forchetta ed cuocere in forno a calore moderato per circa 15/20 minuti ( ma controllate molto spesso il livello di cottura della sfoglia).
Una volta ultimata la cottura lasciare raffreddare bene, poi con l’aiuto di un coltello seghettato (quello per affettare il pane) sistemare i bordi delle sfoglie per ottenere degli strati della stessa misura. Lasciate da parte i ritagli e le briciole di sfoglia.
Sistemare il primo strato direttamente sul piatto da portata e spalmate con la chantilly;appoggiare dunque il secondo strato di pasta e spalmate ancora con la crema, ricordandovi di lasciarne da parte un paio di cucchiai.
A questo punto adagiate sulla torta il terzo strato di pasta facendo attenzione a metterlo capovolto rispetto al lato di cottura.
Frantumate i ritagli di torta fino ad ottenere delle briciole, spalmare i lati della torta con la chantilly rimasta e coprite con le briciole.
A questo punto spolverare la torta con lo zucchero a velo, premere bene lo zucchero sulla torta con le mani (come se stesse effettuando un massaggio!) e spolverare ancora con altro zucchero a velo.
Decorare disegnando i classici rombi aiutandovi con la lama di un coltello.

Ho imparato a fare questa millefoglie grazie ad un corso di cucina frequentato qualche anno fa e mi sono accorta che piccoli accorgimenti e trucchi sono fondamentali per la buona riuscita del dolce : innanzitutto bisogna cercare di stendere la sfoglia in uno strato sottilissimo, inoltre è possibile cuocere la pasta sfoglia e ritagliare gli strati in anticipo, preparare la chantilly anche il giorno prima, ma ricordatevi di comporla non più di un’ora e mezza prima di servirla: la pasta sfoglia infatti assorbendo l’umidità della crema tende ad ammorbidirsi, mentre un’ottima millefoglie dev'essere croccante!

6 commenti:

bian ha detto...

...mi sembra molto buona..e tutto sommato non difficile...mi piace!

questa torta si mangia fredda, no?!

Francesca ha detto...

la inserisco nella lista dei dolci di s.valentino:-)

afrodita ha detto...

grazie!

apprendistacuoca ha detto...

chissà com'è buona! la foto è molto bella!
è da un po' che mi chiedo se per caso anche la tua alzata non sia IKEA...è così?

afrodita ha detto...

apprendistacuoca: si! completo di piattini!

Orchidea ha detto...

Ma questa millefoglie è una meraviglia... l'ho già copiata, è il lista da provare al più presto.
Ciao.